Running: solo le scarpe giuste ti porteranno lontano

 

Che tu sia un principiante o un corridore esperto, indossare calzature sportive adeguate alla tua tipologia di appoggio e al tuo stile di corsa è di fondamentale importanza. Ecco perchè sottoporsi ad un test professionale di analisi della corsa è il primo passo da compiere nel tuo cammino di benessere attraverso lo sport.

Perchè le scarpe da corsa?

Correre con le scarpe sbagliate, ad esempio scarpe da tennis o per il tempo libero, può creare problemi di salute. Già dopo 5 km di corsa, uno sportivo ha caricato ogni gamba, ogni piede, e ogni ginocchio con quasi 400 tonnellate, un peso pari a circa 1470 pianoforti a coda! Se durante questo duro lavoro si indossano le scarpe sbagliate, si andrà sicuramente incontro a disturbi a carico di legamenti, tendini e articolazioni.Sono pertanto necessarie scarpe speciali che rispondano adeguatamente alle esigenze anatomiche individuali. Durante la corsa il piede può piegarsi verso l'interno o verso l'esterno entro l'articolazione della caviglia.
Le scarpe da corsa hanno anche suole speciali che ammortizzano i carichi elevati sull'apparato motorio e proteggono il piede dal sottofondo (ad es. pietre appuntite). La scarpa da corsa lascia inoltre passare l'aria, permettendo un buon microclima per il piede.

Per i principianti sono necessarie scarpe da corsa diverse?

Fondamentalmente non si distingue fra scarpe per principianti e per "esperti". È indifferente che si compiano solo 10 km alla settimana o si sia professionisti: le scarpe sono e restano l'attrezzo sportivo più importante.

È vero che il professionista durante la competizione indossa scarpe speciali e molto leggere, ma durante l'allenamento anche i professionisti indossano scarpe da training protettive. È importante infatti scegliere scarpe adatte al proprio stile di corsa, e in tal caso può essere di grande aiuto questo test.

Perchè questo test è importante?

Se si usano le scarpe sbagliate, correre può addirittura diventare deleterio! Pertanto è necessaria una scarpa perfettamente adeguata al piede e alle articolazioni, che offra una protezione ottimale.

Ciò significa che il piede deve essere ammortizzato e sostenuto in maniera ottimale durante il processo di appoggio.

Il test può rilevare proprio questa posizione del piede e, incrociandola a vari altri dati tra cui peso, altezza, postura e tipologia di runner, proporre una lista di tutti i modelli di scarpe adatte al soggetto interessato. 

Quanto dura un paio di scarpe da corsa?

La durata di vita delle scarpe da corsa dipende da vari fattori:
1. L'ammortizzazione della scarpa si perde: la schiuma della soletta intermedia è composta da EVA e questo materiale già entro i primi 50 km perde gran parte delle capacità di ammortizzazione. Questo è anche il motivo per cui tutti produttori inseriscono sistemi di ammortizzazione aggiuntiva sotto il tallone della scarpa.

2. La tomaia della scarpa si allarga e si deforma in base alla posizione del piede. Ciò dipende naturalmente dal movimento individuale di appoggio e dalla tecnica di corsa.

Come regola generale, una scarpa da corsa resiste per 800-1400 km, dopodichè è utile cambiarla.
Suggerimento: se si corre per circa 30 km a settimana, sarà necessario cambiare la scarpa dopo un anno.